Lajcak: UE, la lotta al terrorismo non è una battaglia contro l’Islam

terroris-charlie-parigi_(mayanais-16262257525-CC-BY)

La lotta dell’Unione europea contro il terrorismo non è una lotta contro l’Islam, ha detto il Ministro degli Affari esteri ed Europei slovacco Miroslav Lajcak dopo la sessione del Consiglio Affari esteri che si è tenuta a Bruxelles lunedì. La riunione dei 28 ministri degli Esteri UE presieduta da Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera e sicurezza, ha avuto tra i temi principali la sicurezza interna ed esterna, spaziando anche su questioni di più ampia portata come la situazione in Medio Oriente, la Siria e la Libia. Era presente, come ospite, il segretario generale della Lega Araba Nabil al-Arabi.

I ministri sono stati tutti concordi sulla necessità di un rafforzamento della cooperazione interna e un più intenso e regolare scambio di informazioni e coordinamento delle azioni e dichiarazioni in materia di lotta al terrorismo.

L’UE avrà in particolare necessità di affrontare la questione dei foreign fighters e un loro stretto monitoraggio dopo il ritorno dalle zone di combattimento in Iraq e Siria, con l’obiettivo di evitare rischi di atti terroristici in Europa. Tuta la riunione è stata basata sulla presa di coscienza che il terrorismo è una minaccia per tutti, ma non una lotta contro l’Islam per se stesso, ha detto Lajcak, «perché l’Islam rifiuta l’uccisione di persone innocenti in nome di Allah».

(Fonte RSI/RTVS)

Foto Maya-Anaïs Yataghène CC-BY

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.