Presidenza slovacca del Consiglio UE 2016: focus su energia ed evasione fiscale

sk-eu_(antaldaniel-3492448070-CC-BY-NC-ND)

I temi dell’energia, della lotta all’evasione fiscale e dell’acqua potrebbero essere alcune delle maggiori priorità del semestre di presidenza 2016 della Slovacchia al Consiglio dell’Unione europea. Lo ha anticipato ieri il Ministro degli Affari esteri ed Europei Miroslav Lajcak, sottolineando che questi sono «i temi di interesse per la Slovacchia», in un incontro che ha avuto lo scopo di informare sui preparativi della presidenza i rappresentanti dei partiti di opposizione KDH, Most-Hid, Libertà e Solidarietà (SaS), Gente Ordinaria (OLaNO), SDKU-DS e Rete (Sieť).

Il 1° luglio del prossimo anno la Slovacchia erediterà dall’Olanda la presidenza del Consiglio dell’UE, pochissimi mesi dopo le previste elezioni politiche (che si terranno a marzo 2016). Sta all’attuale governo monocolore socialdemocratico (Smer-SD) svolgere tutti i preparativi del semestre, mentre sarà il prossimo esecutivo a condurre le attività della Presidenza.

Lajcak ha detto ai media dopo l’incontro che il suo governo vuole che il programma della Presidenza UE sia concepito come risultato di una discussione ampia, come prodotto dell’intera società slovacca, e con il prezioso contributo «di tutte le parti dello spettro politico», con le quali si aspetta una discussione viva e celere, mentre il traguardo si avvicina a grandi passi.

(Red)

Foto Daniel Antal CC-BY-NC-ND 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.