San Silvestro tragico per un jogger slovacco morto assiderato

neve montagna valanga (foto_wsdot@flickr)

Lo scorso 31 dicembre il giovane ventenne slovacco Marek Koreň, che si trovava con amici in uno chalet sulla cima di una collina nei presso del villaggio di Radoľa, nel territorio di Kysuce (regione di Žilina), è uscito intorno alle 20 per fare jogging. Gli amici hanno dato l’allarme quando il ragazzo non è rientrato nemmeno per mezzanotte. È stato trovato morto, dopo 20 ore di ricerche, a dodici chilometri di distanza. Il giovane, che era originario di Kysucké Nové Mesto, era maniaco del jogging. Ad ucciderlo, secondo quanto pubblicato dal sito centrometeoitaliano.it, sarebbero state le temperature bassissime, e una sopravvenuta ipotermia per il ragazzo che indossava soltanto una felpa con cappuccio, pantaloni e scarpette, lasciando purtroppo nella casa il suo cellulare.

(Fonte Sme, centrometeoitaliano.it)

Foto wsdot CC-BY-NC-ND 2.0 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.