Imposte sul reddito d’impresa: la recente modifica legislativa alla Corte Costituzionale

dichiarazione dei redditi

A seguito della mozione di un gruppo di parlamentari dell’opposizione, la Corte Costituzionale si occuperà a breve della modifica alla legge sull’imposta sul reddito. I deputati hanno in particolare contestato la durata degli ammortamenti degli immobili non produttivi, che è stato portata da 20 a 40 anni, e che ritengono retroattiva, cosa vietata dalla legge slovacca, e che porterà le imprese a pagare più tasse.

L’emendamento è stato approvato dal Parlamento alla fine dello scorso anno. Ha aumentato il numero dei gruppi di immobili ammortizzabili da quattro a sei, accorciando la durata dell’ammortamento per le attrezzature tecnologiche di produzione da 12 a 8 anni e prolungando al contrario dai 20 ai 40 anni quello dei beni non produttivi come edifici per uffici, alberghi e blocchi di appartamenti. La percentuale di ammortamento annuo da portare in riduzione del reddito passa così dal 5% al 2,5% del loro valore.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.