RS – Usa e Cuba si parlano di nuovo, un miracolo di Francesco | Chiara Poggi, 16 anni a Stasi | Italia-India, è crisi

rsrs

Le prime pagine di oggi, giovedì 18 dicembre

Non poteva che essere lo storico disgelo tra Stati Uniti e Cuba a tenere banco sulle prime pagine dei giornali, che parlano di questo evento come della ‘caduta dell’ultimo muro’. Ieri però sono successe altre cose, che un po’ di spazio riescono comunque a ritagliarselo: la condanna a sedici anni di Stasi nel processo d’appello bis per l’omicidio di Chiara Poggi; la crisi dei rapporti tra Italia e India dopo che ai Marò è stata negata la libertà vigilata e infine l’accordo tra Renzi e Berlusconi sull’Italicum che rilancia l’agonizzante patto del Nazareno.

Il Corriere della Sera sottolinea il ruolo di Papa Francesco nel disgelo tra USA e Cuba: “Crolla l’ultimo muro grazie al Papa”. E quella del “muro” è la metafora più usata dai quotidiani, visto che ancheRepubblica parla di “Cuba, la caduta del muro” e anche La Stampa scrive: “Cade il muro fra USA e Cuba”. Dalle svolte storiche internazionali, si passa alle vicende di cronaca nera italiane, visto che la seconda notizia del giorno è chiaramente quella relativa alla condanna di Alberto Stasi per l’omicidio di Chiara Poggi. Per Il Giornale: “Stasi condannato ma soltanto un po’”; stessa lettura della vicenda per Libero, che titola “Stati condannato, ma col freno a mano”.

La terza notizia è invece quella della crisi nei rapporti tra Italia e India, dopo la decisione indiana di rifiutare la libertà vigilata. E nel complesso i titoli dei quotidiani mostrano un po’ di ironia nei confronti del governo. Per la Gazzetta del Mezzogiorno “L’Italia abbaia all’India”, mentre Il Tempo titola: “Marò state sereni, ci pensa Gentiloni”. Oltre al rinnovo del patto tra Renzi e Berlusconi troviamo anche l’ultima minaccia mediatica riguardante l’Isis, che potrebbe arrivare anche in Italia via mare.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.