Fico in Cina nel 2015. In vista una collaborazione più stretta tra Bratislava e Pechino

fico-cina

Il Primo ministro slovacco Robert Fico ha accettato l’invito del suo omologo Li Kegiang per visitare la Cina l’anno prossimo. I due si sono incontrati ieri a Belgrado nel corso di un forum economico-politico con i rappresentanti cinesi che ha interessato una quindicina di paesi dell’Europa centro-orientale.

Fico ha informato i media dell’esistenza di diversi progetti di cui ci sarà bisogno di discutere con la controparte a Pechino. Proprio in Slovacchia, è stato deciso al summit, si dovrebbe tenere nella seconda metà del 2015 un simposio sulle innovazioni e la ricerca, ove parteciperanno, sempre insieme alla Cina, tutti i paesi presenti alla riunione. L’idea del simposio sarebbe venuta a Fico lo scorso anno nel corso di un summit dello stesso genere in Romania.

Fico e Li hanno anche parlato di energia, settore nel quale il Premier slovacco crede ci sia molto spazio di collaborazione tra i due paesi, e i cinesi avrebbero espresso interesse a collaborare su grandi progetti di partenariato pubblico-privato (PPP), un sistema di finanziamento che Fico vuole applicare a grandi progetti infrastrutturali, come la costruzione di autostrade e superstrade, per supplire alle risorse limitate dei fondi statali e di quelli UE. Nel loro incontro, i due hanno discusso anche della creazione di una filiale di una grande banca cinese in Slovacchia, cosa che Fico ritiene potrebbe aumentare la credibilità del paese verso gli investitori cinesi. Fico ha inoltre espresso l’interesse della Slovacchia nel formare un ente turistico che possa supervisionare l’afflusso di visitatori dalla Cina verso l’Europa centrale.

(Fonte Tasr)

Immagine: Elaborazione BS

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.