RS – Sidney, l’incubo jihad arriva agli antipodi| Quirinale, Renzi apre su Prodi | Juncker, oggi il suo programma per cambiare l’UE

rsrs

Le prime pagine di oggi, martedì 16 dicembre 2014

Il sequestro nella cioccolateria di Sydney monopolizza le prime pagine dei quotidiani di oggi, e in particolare ricorre sulla maggior parte dei quotidiani l’immagine simbolo della tragedia, la cameriera terrorizzata che riesce a fuggire dall’assedio. Ampio spazio però anche alla politica interna, in particolar modo con l’incontro tra Renzi e Romano Prodi.

Repubblica apre con una prima pagina divisa a metà verticalmente: a sinistra la foto simbolo di Sydney e il titolo “Sydney, blitz dopo un giorno di terrore. Ucciso il lupo solitario della jihad”, mentre a destra “Corsa al Quirinale, Renzi mette in campo anche la carta Prodi”. La Stampa sceglie un approccio quasi identico: a destra un’altra foto della stessa sequenza e il titolo “E ora l’incubo Jihad arriva anche a Sydney” e a sinistra “Renzi vede Prodi: ‘Un veto su di te ma resti in campo’. Il Corriere della Sera apre con la stessa immagine dell’assedio e il titolo “Terrorizza l’Australia inneggiando all’Islam. Ucciso dalle forze speciali”, mentre a centro pagina spazio a un’altra notizia, le indiscrezioni sul programma che Juncker presenterà oggi all’Europarlamento: “Europa, è ora di cambiare”.

Sui quotidiani d’area, la politica fa più notizia del terrorismo a Sydney. Il Giornale titola “Prodi arma impropria”, mentre Libero si concentra sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi e titola “Mafia Olimpica”, e a centropagina si torna a parlare di Prodi, “False piste e veri inciuci nella corsa al Colle”.

Sempre riguardo l’annuncio della candidatura olimpica, Il Tempo titola “L’importante non è vincere, è non rubare”, mentre sullo stesso argomento il Fatto Quotidiano apre con una metafora sportiva, “Renzi 10 miliardi per i giochi, le mafie già si allenano”.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.