Società di comodo: scoperti contratti sospetti in quattro ospedali statali per 81 milioni

alimentaz_cibo_mensa_(727545537-gummo)

Secondo informazioni fornite dal quotidiano Sme e dalla ong Transparency International Slovakia (TIS), quattro ospedali statali in Slovacchia avrebbero recentemente firmato ricchi contratti per la ristorazione con imprese non proprio trasparenti e connesse a una società di comodo registrata in un paradiso fiscale. I contratti, che complessivamente valgono 81 milioni di euro per un periodo di dieci anni, sono validi presso i nosocomi di Trencin, Banska Bystrica, Trnava e Poprad. Secondo i calcoli di TIS, il costo dei pasti per paziente è quasi il doppio rispetto ad altri ospedali che cucinano il cibo all’interno.

All’ospedale di Trencin spiegano la cifra con la necessaria ricostruzione della mensa e della cucina. Secondo Sme, due delle imprese che hanno vinto diverse gare hanno nomi e sedi diverse ma lo stesso amministratore.

Il Ministero della Salute ha annunciato un’indagine sulla questione, dicendosi del tutto all’oscuro di eventuali irregolarità nei contratti. A smentire il ministero c’è la dichiarazione del deputato di opposizione Miroslav Beblavy, che sostiene che è stato il capo dell’ufficio del ministro a emettere il nulla osta per i contratti in oggetto, mentre la legge prevede l’ok preventivo del Consiglio dei ministri per contratti di valore superiore a 5 milioni di euro.

La questione delle società di comodo è salita alla ribalta con lo scandalo all’ospedale di Piestany dove si è scoperto che a vendere una TAC a tre volte il prezzo normale è una azienda controllata da una società con sede registrata in Belize, paese che consente di non rendere noto il vero proprietario. L’azienda, che ha negato qualsiasi irregolarità, ha vinto appalti pubblici per un valore di 196 milioni tra il 2009 e il 2014.

Dopo lo scandalo, che è costato il posto a un ministro e al capo del Parlamento Pavol Paska (che era socio di quella impresa prima di entrare in politica una dozzina di anni fa), i legislatori del partito di governo Smer hanno fatto passare una modifica alla legge sugli appalti che esclude dalle gare pubbliche le imprese che non rilasciano dati sulla proprietà.

(Red)

Foto Gummo CC-BY 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google