RS – Roma al nero di mafia. Il tariffario dei politici | Roma, Renzi commissaria il Pd | Loris, mamma depista gli inquirenti

rsrs

Prime pagine di oggi, giovedì 4 dicembre 2014

L’intreccio mafia-politica nella Capitale e l’omicidio di Loris Stival sono le principali notizie di oggi, giovedì 4 dicembre. A Roma spunta fuori “il tariffario dei politici”(Corriere della Sera) e Ora Renzi scarica il Pd di Carminati (Il Fatto Quotidiano). Il quotidiano di Antonio Padellaro e Marco Travaglio è letteralmente scatenato e dedica quasi per intero la prima pagina al terremoto che sta avvenendo nella Capitale: Alemanno e il bancomat di zingari e immigrati e “Siamo pieni di soldi. Metti la minigonna batti per gli appalti” è il titolo del “dossier” con le intercettazioni.

Apertura anche sul Giornale (La cupola controllava i voti Pd), Libero (Il grande affare degli immigrati), Il Manifesto (Malpartito), Il Messaggero (Renzi commissaria il Pd di Roma),Repubblica (Il tariffario dei politici corrotti. Scure di Renzi sul Pd di Roma). Fra le testate più importanti solamente La Stampa apre con il sì al Jobs Act: l’articolo 18 sparisce dai nuovi contratti di lavoro.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

La mamma di Loris ha depistato le indagini. E l’orrore raddoppia è il titolo di Libero, perché, come spiega La Stampa, Un video smentisce la mamma di Loris. Politica e cronaca nera, mentre dalle prime pagine di quest’oggi è completamente sparita la politica internazionale, confermando un preoccupante ripiegamento dell’informazione su se stessa.

Sui quotidiani sportivi si torna a parlare di calciomercato con i possibili colpi del mercato di riparazione, con la Juventus che gioca in difesa (con Tevez) e contrattacca (con Berardi, Zaza e Rugani).

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.