L’Ucraina insiste sull’aumento del flusso inverso di gas dalla Slovacchia

gas_(bilfinger-4321553741@flickr)

L’Ucraina sta insistendo perché la Slovacchia dia il via a un aumento del flusso inverso del gas dalla nuova stazione di pompaggio inaugurata con tutti gli onori a settembre presso il confine tra i due paesi. Ad ammettere queste pressioni è stato il capo del gruppo ucraino Naftogaz, Andriy Kobolyev, che è intervenuto alla Energy Conference PECO 2014 dell’Europa Centrale che si è tenuta ieri a Bratislava. Il dirigente ha detto che gli accordi esistenti tra Slovacchia, Ucraina e Russia andrebbero cambiati, per dare spazio a una maggiore cooperazione e a un vero e proprio collegamento a due vie tra i due paesi. Prima cambiano gli accordi, ha detto, meglio è, sia per Kiev che per l’UE. Kobolyev ha tuttavia ammesso di rendersi conto che questa operazione non rientrerebbe negli interessi del fornitore russo Gazprom. Questo mese l’Ucraina, ha detto il capo di Naftogaz, acquisterò dalla Russa circa un miliardo di metri cubi di gas, alle condizioni e prezzi stabiliti nell’ultimo compromesso firmato il 31 ottobre scorso, che ha permesso di affrontare almeno questo inverno con maggiore fiducia, in vista poi di nuove trattative nella primavera prossima.

(Red)

Foto Bilfinger SE CC-BY-ND

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google