Miklos pensa di tassare il terzo pilastro per 60 milioni

Il Ministero delle Finanze della Slovacchia si interroga se cancellare la franchigia d’imposta sul terzo pilastro di risparmio pensionistico come parte della manovra per consolidare le finanze pubbliche e ridurre il crescente deficit del bilancio dello Stato di 1.700 milioni l’anno prossimo. La misura Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) priverebbe ogni risparmiatore di assicurazione volontaria di 80 euro all’anno e potrebbe, secondo i calcoli del quotidiano Hospodarske Noviny, rimpinguare le casse dello Stato di 60 milioni di euro.

La proposta ha ricevuto la promessa del sostegno di tutti i partiti della coalizione di Governo quando andrà ai voti in Parlamento. La rimozione di questa esenzione fiscale, che sarà pubblicata tra le altre nei prossimi giorni, viene duramente criticata dalle società che gestiscono i fondi interessati (DSS) quale disincentivo a risparmiare nel terzo pilastro, in un momento in cui il primo pilastro sembra essere ormai insostenibile.

(Fonte Hospodarske Noviny)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.