Il Parlamento slovacco approva l’amnistia per chi consegna armi illegali

armi_(paljoakim-3346942587) pistol-fucil-mitra

È stata approvata dal Parlamento slovacco giovedì la norma che stabilisce una amnistia per la consegna delle armi non registrate – la terza del suo genere nella Slovacchia indipendente – che entrerà in vigore a partire dall’1 dicembre 2014 e darà la possibilità per sei mesi (fino al 31 maggio 2015) di consegnare fucili e pistole presso qualunque ufficio di polizia senza incorrere in sanzioni o denunce. La legge ha l’intento di ridurre il numero di armi da fuoco illegali in Slovacchia, e ridurre di conseguenza il rischio che vengano utilizzate durante azioni criminali. È passata con il voto di 130 dei 131 deputati presenti in Parlamento.

Le armi passeranno un esame balistico e i proprietari potranno far richiesta di legalizzarle entro un periodo limitato di tempo. In caso contrario, diventeranno di proprietà dello Stato.

Alla presentazione del progetto di legge il Ministro degli Interni Robert Kalinak aveva detto che il numero di reati commessi con armi da fuoco si è ridotto del 50% dopo il primo condono nel 2005 quando furono consegnate 3.463 armi da fuoco. Il secondo condono fu nel luglio 2010, quando altre 4.367 armi finirono nelle mani delle autorità.

(Red)

Foto paljoakim

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.