Galko tratta coi russi per il prolungamento operativo degli elicotteri

Il Ministero della Difesa slovacco sta preparando per la prossima settimana negoziati con i russi per prolungare la vita operativa di dieci elicotteri Mi-17 dell’aeronautica slovacca, ha detto ieri in conferenza stampa il Ministro della Difesa Lubomir Galko (SaS). «Il fatto però che sia già stato sottoscritto un contratto per l’aggiornamento degli elicotteri – dal mio predecessore – mette il Ministero in una posizione di svantaggio con la controparte russa», ha sottolineato Galko, che sta comunque negoziando anche con una società denominata SMS, che è tenuto ad eseguire la modernizzazione con l’installazione di nuovi dispositivi, sperando che la società potrà essere d’aiuto. «Siamo in posizione completamente difensiva in questi negoziati. Questo è evidente, perchè il fornitore dei dispositivi e la Russia sanno che i contratti – che valgono una grande quantità di denaro – sono stati conclusi e non possono essere risolti», ha detto Galko.

Il Ministero vuole convincere S.M.S. a rinviare l’installazione fino a dopo il prolungamento della vita operativa degli elicotteri, e spera anche di ridurre quello che ritiene senz’altro essere un costo troppo elevato.

Galko aveva affermato prima, sempre nella giornata di ieri, che la gestione precedente del Ministero appena prima delle elezioni generali di Giugno aveva firmato un contratto per la modernizzazione di dieci elicotteri, uno dei quali è ufficialmente diventato obsoleto il 31 Luglio 2010. Il Ministero ha già depositato una denuncia penale per violazione del dovere di amministrare la proprietà pubblica e abuso di potere da parte di un pubblico ufficiale. Secondo le informazioni pubblicate dai media, il Ministero ha ordinato l’installazione di nuovi dispositivi in elicotteri vecchi 20 anni per 57 milioni di euro. La gestione del nuovo Ministero ha riserve sul contratto, e sostiene che è sospetto per pratiche non standard e progettate appositamente. L’aviazione slovacca dispone di 14 elicotteri Mi 17 in totale. Gli altri nove elicotteri che dovrebbero essere modernizzati vedranno finire la propria vita operativa nei prossimi anni 2011-14.

A Galko e alla denuncia penale da lui presentata ha risposto a stretto giro l’ex Ministro della Difesa Jaroslav Baska (Smer-SD). «Ritengo che questo fosse il modo più economico per mantenere la flotta di elicotteri», ha detto Baska. «Va osservato che il prolungamento della vita operativa degli elicotteri è proprio ciò che è in corso. È simile ad un controllo tecnico delle vetture. […] Lo stesso succede quando si effettua questa pratica ad elicotteri prodotti in Unione Sovietica», ha detto Baska, aggiungendo che il produttore non può eseguire la procedura prima di aver osservato alcuni passaggi obbligatori. L’ex Ministro ha osservato che questo è anche prassi comune in altri paesi. «In America alcuni elicotteri volano per più di 40 anni», ha sottolineato.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google