Il Parlamento approva la partecipazione della Slovacchia all’EFSF

Ieri il Parlamento ha approvato quasi all’unanimità la partecipazione della Slovacchia al Meccanismo europeo di stabilità finanziaria (EFSF), strumento che servirà a salvare Paesi dell’eurozona che dovessero incontrare gli stessi problemi della Grecia. Il Fondo raggiungerà circa 4,4 miliardi sotto forma di garanzia potenziale.

Dei 142 deputati presenti, 140 hanno votato a favore dell’EFSF, uno contro, e uno si è astenuto. Anche dopo questo passo, comunque, il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU) ricorda che la Slovacchia non è ancora parte effettiva dell’EFSF. È infatti necessario modificare la normativa per accettare tale garanzia, da realizzarsi a Settembre.

L’opposizione rimprovera al Governo di aver tanto criticato in campagna elettorale e anche dopo il Meccanismo di garanzia, per finire poi per firmarlo come tutti gli altri Stati dell’erozona. Jozef Burian di Smer-SD ha sottolineato che in particolare SDKU-DS e Libertà e Solidarietà (SaS) dovrebbero essere i primi a chiedere scusa ai loro elettori. Miklos ha risposto che la posizione del suo partito non è cambiata, e la Slovacchia ha accettato l’EFSF con qualche riserva. Lui, piuttosto, ha criticato il precedente Governo di negoziare condizioni sfavorevoli per la Slovacchia.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google