Il Parlamento approva la partecipazione della Slovacchia all’EFSF

Ieri il Parlamento ha approvato quasi all’unanimità la partecipazione della Slovacchia al Meccanismo europeo di stabilità finanziaria (EFSF), strumento che servirà a salvare Paesi dell’eurozona che dovessero incontrare gli stessi problemi della Grecia. Il Fondo raggiungerà circa 4,4 miliardi sotto forma di garanzia potenziale.

Dei 142 deputati presenti, 140 hanno votato a favore dell’EFSF, uno contro, e uno si è astenuto. Anche dopo questo passo, comunque, il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU) ricorda che la Slovacchia non è ancora parte effettiva dell’EFSF. È infatti necessario modificare la normativa per accettare tale garanzia, da realizzarsi a Settembre.

L’opposizione rimprovera al Governo di aver tanto criticato in campagna elettorale e anche dopo il Meccanismo di garanzia, per finire poi per firmarlo come tutti gli altri Stati dell’erozona. Jozef Burian di Smer-SD ha sottolineato che in particolare SDKU-DS e Libertà e Solidarietà (SaS) dovrebbero essere i primi a chiedere scusa ai loro elettori. Miklos ha risposto che la posizione del suo partito non è cambiata, e la Slovacchia ha accettato l’EFSF con qualche riserva. Lui, piuttosto, ha criticato il precedente Governo di negoziare condizioni sfavorevoli per la Slovacchia.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.