Dalla Russia ancora tagli nelle forniture di gas alla Slovacchia

gas gasdotti SPP

Il volume di gas naturale consegnato in Slovacchia dalla Russia attraverso l’Ucraina è ancora inferiore a quello ordinato. La scorsa settimana, ha scritto il sito vEnergetive.sk sulla base si informazioni non ufficiali fornite da una fonte anonima, la riduzione delle forniture di gas variava dal 10 al 20%. Si tratta della terza settimana di fila che la Slovacchia registra un livello di rifornimento inferiore a quanto stabilito dai contratti con Gazprom. Avvisaglie di un inverno “caldo” sul fronte energetico, che seppure non ancora incominciato già lascia intravedere morti e feriti, dopo le minacce del Ministro russo dell’Energia di tagliare il gas all’Europa se questa non smette di fornire l’Ucraina (vedi altro articolo odierno).

Il distributore principale del gas a famiglie e imprese SPP, in ogni caso, non ha problemi a sostenere la domanda di gas giornaliera, considerando che il consumo interno è ancora inferiore rispetto alle consegne ricevute da Mosca. SPP e il Ministro dell’Economia Pavlis annunciano che non c’è di che preoccuparsi, perché la Slovacchia è pronta anche nel caso malaugurato che i rubinetti del gas naturale vengano chiusi completamente, un evento che il ministro si sente di escludere. Con gli stock dei serbatoi sotterranei, che sono alla loro massima capacità, il Paese ha riserve per altri sei mesi.

(Red)

Foto eustream.sk

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google