Enel: lo Stato slovacco vuole altri 200 milioni per la privatizzazione e minaccia un audit su Mochovce

mochovce_(iaea_imagebank-8366286795)

Possibili grane in vista per il gruppo Enel. Il Ministero dell’Economia slovacco ha chiesto che la Corte dei conti slovacca (NKU) avvii un’indagine sulla società Slovenské Elektrárne (SE), controllata dagli italiani al 66% e sui cui Enel ha il controllo gestionale. Oggetto del controllo della società partecipata dallo Stato sono le azioni del management di SE sulla costruzione dei blocchi 3 e 4 della centrale nucleare di Mochovce, che hanno richiesto diversi aumenti del budget di spesa e hanno accumulato un ritardo nei lavori che non è proprio stato digerito all’interno del governo. La questione è stata sollevata dal ministro Pavlis in una lettera inviata al Presidente del Parlamento e collega di partito (Smer-SD) Pavol Paska il 17 settembre scorso, ha scritto l’agenzia Tasr, dove Pavlis ha richiesto l’intervento per un audit finanziario. Solo ora, spiegano dal ministero, è stato possibile fare questa richiesta, dato che è da pochissimo che le quote in capo allo Stato sono state accorpate al Ministero dell’Economia, che ora possiede il 34%, quota minima necessaria per l’accoglimento dell’istanza. A stare a quanto detto dalla portavoce del ministero, la richiesta di controllo di NKU non ha alcun collegamento con la possibile vendita della quota di maggioranza di Enel in SE.

Ma c’è dell’altro. Lo Stato intende chiedere a Enel il pagamento di ulteriori 200 milioni di euro per la conclusione della privatizzazione del produttore nazionale di energia elettrica​, una questione rimasta parzialmente irrisolta. Il governo si aspetta che la transazione avvenga prima della cessione programmata delle quote Enel, che secondo i numerosi annunci fatti dal suo amministratore delegato Starace a partire dall’inizio dell’estate dovrebbe poter avvenire intorno alla fine dell’anno.

Si è discusso della questione del saldo anche in una seduta della Commissione parlamentare Finanze e Bilancio, dove l’ex Ministro delle Finanze e deputato ora indipendente Ivan Miklos ha proposto una revisione del pagamento del saldo, estendendo l’audit agli impegni finanziari tra Enel e lo Stato slovacco al tempo della privatizzazione, trovandosi contro i parlamentari di maggioranza Smer. Miklos ritiene che “controllare una cosa ma non l’altra” non ha senso. Come è assurdo, ha detto, che dopo quasi 10 anni il processo di privatizzazione non sia ancora concluso, mentre i parlamentari del partito al governo non vogliono votare per chiedere a NKU di esaminare «se i passi del governo erano adeguati e perché l’intero processo non è ancora finito», ha aggiunto Miklos secondo Tasr. Il capo della commissione Daniel Duchon (Smer) ha dichiarato che non è il caso di chiedere alla Corte dei Conti (NKU) di fare un audit su qualcosa che non è ancora nella sua risoluzione finale. Secondo Tasr, tuttavia, NKU avrebbe annunciato di avere intenzione di occuparsi anche delle proposte dell’opposizione.

Slovenské Elektrárne non avrebbe ancora fatto commenti ufficiali sugli sviluppi nella questione del pagamento del saldo, mentre ci ha inviato attraverso la portavoce Jana Burdova questa dichiarazione sull’eventuale audit della Corte dei Conti:

«Attraverso i suoi rappresentanti nel Consiglio di amministrazione e nel Consiglio di sorveglianza della società, e nella sua qualità di azionista di minoranza, lo Stato ha già pieni poteri di sovrintendere la gestione e accedere a documenti e conti della società, inclusa la relazione dettagliata sullo stato del completamento della costruzione delle unità 3 e 4 della centrale nucleare [di Mochovce]. Tuttavia, Slovenské elektrárne è pronta a fornire ulteriore cooperazione nel caso in cui la Corte dei Conti della Repubblica Slovaccca (NKU) deciderà di eseguire un audit interno».

(La Redazione, diverse fonti di stampa, comunicato SE)

Foto Dean Calma / IAEA

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google