L’economia sommersa è la zavorra dei paesi dell’Europa centro-orientale

soldi-econ_(roijuane_1387517_sxc.hu)

Non tutti i numeri, a Est, volgono al positivo. Un recente studio di Ranstadt, ripreso dal Wall Street Journal, dimostra che tutti i paesi della regione sono alle prese con lo scomodo onere dell’economia nera, che mediamente pesa più del 20% sui loro prodotti interni lordi, con picchi nei Paesi Baltici, in Croazia, Romania e Bulgaria. Due sole le eccezioni: Slovacchia e Repubblica Ceca, che si ritrovano comunque in doppia cifra. Nell’Europa occidentale tali livelli vengono raggiunti solo da Italia e Grecia. Secondo lo studio, non sembrerebbe dunque vero che la bassa tassazione inneschi un comportamento fiscale più rigoroso. Piuttosto, l’economia sommersa sarebbe più alta dove si percepisce un maggiore tasso di corruzione.

(Fonte Rassegna Est)

Foto roijuane / sxc.hu

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.