Ucraina, filorussi e comunisti: vi spiego io le differenze

unione-soviet_(nichodesign-13919047185)

Pochi giorni fa (sabato), mi son beccato del comunista. Credo sia successo qualche milione di volte e non ho problemi: anche se l’accusatore non ha idea di cosa sia in realtà il comunismo, ci azzecca. Il problema è che nella fattispecie l’accusa era stata scatenata da questo mio articolo (che è abbastanza lungo da difendersi da sé), sulla base del quale io sono stato etichettato automaticamente come filoputin e di conseguenza, comunista. Comunista passi, comunista in quanto filorusso va già meno bene, comunista in quanto putiniano proprio no.  Ammetto che quell’uomo abbia rimesso in piedi un paese da solo, ma da lì a credere ad ogni parola che dice, ne passa. Quindi mi sento di dovere delle spiegazioni.

Leggi l’articolo di Tiziano Marasco su it.Opinionspost.com.

Immag: nichodesign@flickr

Articoli più letti

1 Commento

  1. A Tiziano Marasco,do pienamente ragione, ha scritto un articolo neutrale e ben pensato ma in questo momento prevale l’ignoranza Europea di andare come un treno contro un muro. Questi Signori ben vestiti con le loro camicie inamidate e cravatte blu ci porteranno alla rovina molto presto, c’è una volontà oscura di fare una guerra ma non lo vogliono proprio capire.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.