Urso rincara l’elettricità per uso industriale. AmCham: minaccia per la competitività

energia_elettrica(garryknight_6358911081@flickr-CC)

Nel marzo scorso il Premier Robert Fico aveva promesso di voler discutere una riduzione dei prezzi dell’energia elettrica per le imprese, scriveva ieri il quotidiano Sme. Ma al contrario l’autorità di regolamentazione del settore – l’Ufficio per la regolamentazione delle industrie di rete (URSO) – ha deciso un aumento dei prezzi nel mese di agosto praticamente all’improvviso e in gran segreto. L’aumento, scrive il giornale, potrebbe tuttavia essere solo temporaneo, e la sua ragione, così dice l’organizzazione, sarebbero i sussidi per la produzione di energia solare.

Le aziende lamentano che l’aumento causerà notevoli costi aggiuntivi, che per aziende grandi saranno dell’ordine di centinaia di migliaia di euro all’anno. Il governo lamenta, secondo Sme, di non avere strumenti per fare pressione sull’ufficio di regolamentazione e continua ad affermare l’intenzione di voler introdurre misure che produrranno una riduzione dei costi a fine mese.

Nella questione si inserisce anche la Camera di Commercio Americana in Slovacchia (AmCham), che si dice preoccupata per la mossa di URSO decisamente non sistematica e che pone dei rischi su un aspetto fondamentale per le decisioni degli imprenditori, e cioè la prevedibilità e stabilità del contesto imprenditoriale. Si tratta di uno degli elementi più importanti tra quelli presi in esame dagli investitori nel lancio di una nuova attività o nell’espansione di un progetto esistente. Il costo dell’energia elettrica per le imprese, dice AmCham, frena la competitività delle società slovacche ed estere nel Paese nel lungo periodo, ed è un ostacolo per l’espansione e l’afflusso di nuovi investimenti.

L’aumento è una misura in controtendenza con altri paesi della regione, il che porta a svantaggi competitivi delle imprese slovacche nei confronti della concorrenza, il che a sua volta avrebbe un impatto sulla crescita economica e la creazione di posti di lavoro.

(Fonte Sme, Tasr)

Foto garryknight@flickr Creative Commons, BY-SA

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.