Lavoro all’estero? 5 buoni motivi per provarci

mercato-lavoro_(topekalibrary_3348784725@flickr_CC)

Lavorare all’estero è un po’ il sogno di tanti, giovani e non, che al giorno d’oggi, soprattutto in un Paese senza futuro come l’Italia, arrancano per trovare una vera motivazione per restare in patria. Ecco 5 ottimi motivi per trasferirsi e lavorare all’estero, anche solo per qualche mese/anno.

1) Migliorare le proprie qualità

Senza dubbio, il tempo trascorso all’estero è un enorme punto a favore per i reclutatori ed i vari datori di lavoro che visioneranno il tuo CV. Avere una prospettiva internazionale, non solo allarga gli orizzonti, ma offre anche una comprensione unica dei requisiti e qualità necessarie in un’economia globale. Inoltre, si dimostra ai futuri datori di lavoro che si ha la capacità di adattarsi a diversi luoghi di lavoro, culture e modi di pensare.

2) Implicazioni finanziarie

Molte persone che scelgono di lavorare all’estero lo fanno perché la paga può sembrare molto redditizia, soprattutto se il costo della vita in quel paese è inferiore a quello dell’Italia.

Tuttavia, prima di prendere qualsiasi decisione, assicurarsi di sapere esattamente come sarà calcolato il vostro stipendio.

3) Cultura

Trascorrere del tempo all’estero aumenta enormemente la consapevolezza culturale, soprattutto se riuscirete ad immergervi nello stile di vita locale. Comprendere i costumi e le tradizioni locali, non solo renderà la vita più facile, vi porterà anche  ad intraprendere un percorso lavorativo trovando sempre porte aperte, essendo sempre accettati a qualsiasi livello.

4) Fare carriera più velocemente

Lavorare all’estero non vuol dire soltanto cambiare aria, paese ed azienda, bensì uscire dalla propria zona di comfort, dove ci si sente sempre protetti e curati, nel bene o nel male. Significa fare un grande passo, che porta alla crescita di sé stessi, affrontando numerose difficoltà, dalle più piccole alle più grandi, che andranno risolte sempre da soli. Sono esperienze che l’Università non insegna, sono opportunità che formano, in tutto e per tutto.

Dopo qualche mese vi accorgerete di essere cambiati… In meglio!

career

5) Aprire la MENTE

Lo metto come ultimo punto, ma ci tengo a sottolinearne l’importanza. Aprire la mente significa essere disposti ad accettare tutto: impariamo a non lamentarci, a guardare sempre al meglio, a fare sempre nuove amicizie, a sorridere e  a vivere la vita così com’è, cercando di fare di più vivendo ogni momento come se davvero fosse l’ultimo della nostra vita.

Non importa avere una Laurea per partire all’estero; basta il coraggio, la forza di volontà e il senso dell’avventura.

E ricordatevi … “a tornare indietro, siete sempre in tempo!”

 

(Francesca Petrilli, it.OpinionsPost.com)

Foto Topeka Library@Flickr CC-BY-NC-SA/Share alike

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google