Lajcak in Moldova: il Partenariato orientale ha grande potenzialità malgrado il conflitto ucraino

milav-lajcak_(eeas_8281174998@flickr_CC)

L’idea di un Partenariato orientale ha un grande significato oggi nonostante quanto sta accadendo in questi mesi in Ucraina, ha detto il Ministro degli Esteri slovacco Miroslav Lajcak durante una riunione informale dei capi delle diplomazie del cosiddetto Gruppo d’azione europeo che si è tenuto ieri in Moldova. Il Parternariato può grandemente contribuire a stabilizzare la regione, aumentandone prosperità e democrazia, oltre che la tutela dei diritti umani.

Chisinau, dove si è tenuto l’incontro, presente anche la ministra italiana e nuova ‘Lady Pesc’ dell’UE, Federica Mogherini, ha firmato l’Accordo di associazione con l’UE nello scorso mese di giugno, insieme alla Georgia e all’Ucraina. Il Partenariato orientale è un’iniziativa pensata dall’Unione Europea per regolare le sue relazioni con gli Stati post-sovietici, inclusi, oltre ai tre già firmatari degli accordi di associazione, Armenia, Azerbaigian e Bielorussia.

Secondo quanto ha detto Lajcak, la Slovacchia è pronta a continuare il suo sostegno nei confronti dei membri del Partenariato orientale in quello che ha descritto come il difficile periodo attuale. Un passo significativo a cui si è provveduto ieri è stata la creazione di un Pro-Europe Secretariat della Piattaforma delle organizzazioni non governative, sostenuto con fondi del programma SlovakAid, allo scopo di mobilitare la società civile nella direzione di un futuro ingresso del Paese nell’UE. Lajcak ha affermato di cercare di far divenire questa piattaforma, attivata dalla Slovacchia, una fonte di informazioni e la voce della democrazia e della società civile in Moldova. Rivolgendosi ai rappresentanti delle Ong, Lajcak ha detto «vi auguro tanto coraggio, il sostegno da parte dei cittadini e la comprensione da parte del governo in questo sforzo. Vi aspetto in Europa».

Nella riunione con i ministri degli esteri europei si sono visti con soddisfazione, in vista delle imminenti elezioni parlamentari nel Paese, i risultati conseguiti nelle riforme del governo e del Parlamento della Repubblica di Moldova.

Nel corso della sua visita in Moldova, il ministro Lajack ha ricevuto il più alto riconoscimento dello Stato per i rappresentanti stranieri, l’Ordine d’Onore, per il suo straordinario contributo allo sforzo di integrazione della Moldova. A consegnarlo, ial Presidente della Repubblica di Moldova, Nicolae Timofte.

(Red)

Foto eeas@flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google