Vola con l’auto allo Slovakiaring: Lambo distrutta, illeso il pilota

lambo-ring

Spettacolare incidente alle qualificazioni per la gara slovacca del campionato Blancpain Sprint Series, autorizzato FIA, che si teneva sabato 23 agosto presso il circuito slovacco Slovakia Ring, 30 km a est della capitale Bratislava. Alla competizione GT continentale, cui partecipano auto sportive di razza, da Bentley a Camaro, da McLaren a Ferrari e Porsche, il pilota ceco Tomas Enge ha perso il controllo della sua Gallardo GT3, motorizzata con un V10 da 535 cavalli, ed è volato letteralmente in aria, facendo diverse piroette e rimbalzi sull’erba, lasciando il suo team ai box e il pubblico con il fiato sospeso. Risultato: macchina distrutta. Ma pilota illeso.

L’uscita di strada è dovuta a un collega che ha sbordato dalla pista e ha sbandato toccando la Lamborghini, che è poi andata in testa-coda. L’impatto con le protezioni esterne alla pista ha provocato il decollo dell’auto. Per ironia della sorte, l’atterraggio dopo le varie capriole è avvenuto proprio sopra la stessa protezione, qualche decina di metri più in là. Collega di Enge nel team Reiter Engineering è il pilota slovacco Stefan Rosina.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

L’Automotodróm Slovakia Ring è il primo autodromo di livello internazionale della Slovacchia. Costruito a Orechová Potôň, sulla direttiva Bratislava-Dunajska Streda a mezz’ora dalla capitale, a partire dal 2008, è entrato in funzione come circuito internazionale nel 2010. Con i suoi 5 km e 922 metri è tra i più lunghi circuiti oggi in funzione in Europa. Il circuito è modificabile a seconda delle necessità in 6 diverse varianti, di varia lunghezza, utilizzabili in entrambi i sensi, offrendo così un totale di 12 diverse piste per le gare di auto, moto, e go-kart (e pure biciclette). La larghezza complessiva, 12 metri, non permette tuttavia al circuito di poter ospitare gare di Formula 1.

SlovakiaRing

(P.S.)

Foto http://youtu.be/-WPKw-q824Y

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.