Ritorna il Made in Cecoslovacchia

madeinCS_(infodad-5699575447)

Un accordo siglato dalla slovacca Eximbanka SR e la Czech Export Bank a Bratislava a fine luglio ha l’obiettivo di porre le condizioni per rilanciare il ‘Made in Cecoslovacchia’, etichetta commerciale che potrebbe, secondo i management dei due istituti di credito pubblici specializzati nel credito all’export, aiutare a sviluppare ulteriormente le opportunità di esportazione per le aziende ceche e slovacche.

L’accordo vuole offrire mezzi per progetti di esportazione comuni e per facilitare le operazioni bancarie estere con i paesi terzi, oltre ad incentivare l’ottenimento di informazioni su possibili importatori ed esportatori.

Un rilancio del marchio cecoslovacco potrebbe rinvigorire le cooperazioni esistenti tra le imprese dei due paesi, o favorirne di nuove, sia nel settore produttivo che nella commercializzazione verso l’estero, in particolare verso quelle destinazioni e mercati fuori dai circuiti europei o nordamericani dove il vecchio marchio “Made in Czechoslovakia”, abbandonato oltre vent’anni fa, trasmetterebbe ancora un’idea di qualità e integrità. Federazione Russa ed ex repubbliche sovietiche sono in prima fila, ma anche Turchia, ex Jugoslavia e paesi più a rischio, soprattutto africani.

Una buona parte delle esportazioni che le due banche finanziano sono di macchinari e attrezzature per l’industria meccanica e chimica, o per l’industria energetica, oggetto spesso di commesse importanti.

(La Redazione)

Foto originale Petr Dadak@Flickr, elaboraz. BS

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.