Liptovská Lúžna, uomo suicida dopo aver ucciso due donne

crimin-poliz-nera-omicid_(yumi-kimura@wikimedia)

Tre cadaveri sono il risultato di un atto di follia in una casa nel villaggio di Liptovská Lúžna, nella regione di Žilina nel nord del Paese. Nel pomeriggio di lunedì 18 agosto il 41enne Ivan avrebbe colpito a morte con un fucile la sua ex compagna di 45 anni e la madre di lei (di 65) per poi uscire in strada, girare l’arma contro se stesso e uccidersi.

Il soccorso medico, chiamato dai vicini, quanto arrivato sul posto ha potuto soltanto constatare la morte di tutti e tre i protagonisti del fatto di sangue. Secondo i media, l’omicida avrebbe commesso il fatto in una crisi di gelosia, anche se alcuni vicini ritengono che i motivi siano stati finanziari. I corpi delle due donne sono stati trovati nel letto.

L’arma usata è un fucile a pallini, che l’uomo deteneva illegalmente e che secondo la polizia potrebbe risalire al periodo della seconda guerra mondiale. L’uomo era tornato di recente dal carcere. Pare che già in passato avesse minacciato di morte le due donne.

(Red)

Foto Yumi Kimura @ wikimedia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.