OCSE: il benessere delle regioni a confronto in un sito interattivo

beness-bratis-ocse

Aspettativa di vita, qualità dell’aria, sicurezza e altri indicatori del benessere di un dato territorio posso essere estremamente variabili, anche all’interno dello stesso Paese. A seconda della regione in cui si vive, ci sono notevoli differenze anche nei confronti delle medie nazionali. Andando oltre ai dati ufficiali nazionali, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha lanciato a giugno un nuovo sito web sul “regional well-being” che offre una comparazione dello stato di benessere delle diverse regioni dei suoi 34 paesi membri. Dati che l’organizzazione ritiene fondamentali per avere un quadro preciso della qualità della vita e per guidare la politica a livello locale.

Il sito è basato su una mappa interattiva che copre le 362 regioni di tutte le nazioni, indicando i punteggi – con un massimo di 10 – per otto categorie: reddito, salute, sicurezza, servizi, impegno civile, istruzione, lavoro e ambiente.

La mappa mette così a nudo in una manciata di click le enormi disparità anche nelle stesse regioni a seconda del parametro scelto. Nel Regno Unito, ad esempio, l’Irlanda del Nord ha l’aria più pulita, ma anche l’affluenza alle urne più bassa, mentre la Scozia ha l’attesa di vita più breve, che è di 3 anni e 4 mesi inferiore a quella del sud-est dell’Inghilterra. L’Australia, secondo l’OCSE, è il paese meno uniforme quanto a reddito familiare, che varia notevolmente da una regione all’altra. Al contrario, i cittadini dell’Austria guadagnano cifre molto simili tra di loro a prescindere dalla regione in cui vivono. Con questo confronto interattivo, secondo il progetto, i governi locali e lo Stato possono prendere spunto per mettere in atto azioni che portino a ridurre le disuguaglianze.

Il nuovo sito – www.oecdregionalwellbeing.org – tramite un menù a tendina offre la possibilità di selezionare una delle regioni analizzate, ad esempio la Regione di Bratislava (una delle quattro macroregioni in cui è suddivisa la Slovacchia), che ha tra gli altri un punteggio di 10.0 per il sistema educativo, di 8.0 per il settore del lavoro e di 7.5 per l’accesso ai servizi. Negativo il punteggio sull’ambiente, solo 1.9, e modesti i risultati in salute (3.1), reddito (4.0) e impegno civico (4.3). Meglio la sicurezza, dove ottiene un 6.9. Il sito visualizza in contemporanea le altre regioni, di altri paesi, che hanno un livello di benessere paragonabile alla regione della capitale slovacca: la ceca Boemia centrale, il Brandeburgo in Germania, l’Ungheria centrale o la regione di Mazowieckie, in Polonia.

Una nota: il sito dell’Ocse indica per tutte e quattro le regioni slovacche  (Bratislava, Slovacchia occidentale, centrale e orientale) una eccellenza nell’area edicativa. Se la regione più orientale (con le regioni amministrative di Presov e Kosice) ha un punteggio di 9.8, le altre tre hanno tutte un bel 10 tondo, facendo meglio di tante grandi, ricche e blasonate città e regioni.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google