Economia: il 2,5% di crescita del secondo trimestre guidato dal consumo interno

economy (foto_stock-xchng)

Secondo le stime preliminari dell’Istituto statistico nazionale, la crescita del PIL a prezzi costanti in Slovacchia ha accelerato il suo ritmo dal 2,4% al 2,5% su base annua nel secondo trimestre del 2014. Il risultato, scrive sulla newsletter settimanale Weekly Notes il capo economista di UniCredit Bank Slovakia, Lubomir Korsnak, è in linea con le aspettative medie del mercato.

La dinamica della crescita su base trimestrale ha visto invece una leggera decelerazione, dallo 0,7% allo 0,6%. L’Ufficio di Statistica pubblicherà la struttura della crescita del PIL solo all’inizio di settembre, ma già ora, sulla base dei dati mensili, Korsnak scrive che si presume che la struttura di crescita non sia cambiata rispetto agli ultimi due trimestri, e che l’economia slovacca sia stata trainata principalmente dalla domanda interna anche nel periodo aprile-giugno 2014. Il contributo delle esportazioni nette potrebbe essere quasi nullo, come nel primo trimestre, quando la crescita dell’export a prezzi costanti era stata compensata da una crescita più sostenuta delle importazioni ripartita con la ripresa della domanda interna. A spingere la crescita della domanda interna, tuttavia, sembrerebbero essere i consumi delle famiglie, mentre gli investimenti sarebbero rimasti al palo.

econ-pil-q2-2014

Anche questa volta, scrive Korsnak, la crescita è stata accompagnata da una relativa crescita dell’occupazione, con un incremento destagionalizzato dell’occupazione pari allo 0,5% rispetto ai tre mesi precedenti. La dinamica della crescita degli occupati su base annua è passata da uno 0,6% all’1,4%, divenendo il tasso più alto dal terzo trimestre 2011

(Fonte UniCredit Bank SK)

Foto stock-xchng, grafico, Unicredit/BS

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google