Kiska: le sanzioni alla Russia ci danneggiano, ma se necessario dobbiamo essere pronti a rinunce

kiska-fb

Le sanzioni decide dall’Unione europea nei confronti della Federazione Russa potrebbero portare alcune perdite economiche al Paese, ma dobbiamo essere disposti a fare sacrifici, ha scritto su suo profilo Facebook il Presidente slovacco Andrej Kiska venerdì: “Gli interessi economici non possono essere più importanti dei valori fondamentali della libertà e della democrazia”.

Secondo l’agenzia Tasr, Kiska ha dichiarato che se un paese, per quanto grande e potente, viola gravemente il diritto internazionale e i diritti umani, il mondo democratico deve essere pronto ad adottare misure efficaci contro tale comportamento.

La Slovacchia ha già sperimentato in passato almeno due volte la sopraffazione di altri paesi più forti: nel 1938, quando le potenze europee hanno consegnato la Cecoslovacchia alla Germania nazista, e nel 1968 quando nessuno ci difese contro l’Unione Sovietica comunista, ha scritto Kiska. Dunque ora la Slovacchia dovrebbe essere in prima linea per esortare i paesi democratici ad adottare un’azione comune.

Se e quando le parole non sono sufficienti, è necessario prendere altre risoluzioni, come l’introduzione di sanzioni economiche contro paesi che vogliono espandersi, dettare legge e minacciare gli altri, ha aggiunto il presidente.

(Red)

Foto: Andrej Kiska, Pagina Facebook

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google