Finanziamento dei culti in Slovacchia: per l’autunno la discussione su tre alternative

chiesa-internet_(grandmaitre-5206982817)

Un gruppo di esperti che agisce come organo consultivo del Ministro della Cultura sta elaborando tre scenari possibili per il finanziamento delle chiese. Il ministro Madaric si attende che i rappresentanti delle chiese ufficialmente registrate in Slovacchia, oltre che delle associazioni religiose, presentino i loro commenti alle proposte prima della prossima riunione del comitato che si terrà in autunno.

Nel documento c’è la proposta di assegnare alle chiese fondi dalle tasse, una opzione che è però stata già respinta. Un’altra idea prevede il finanziamento alle chiese in base al numero dei loro membri, e la terza alternativa è continuare con il sistema attuale. Oggi lo Stato sovvenzione, tramite il Ministero della Cultura, i salari e i contributi del clero e i costi di gestione delle sedi e delle case di riposo per i sacerdoti.

Madaric ha sottolineato l’impossibilità di separare lo Stato e le chiese, essendo ancora in vigore il trattato con il Vaticano firmato durante il primo governo di Mikulas Dzurinda (1998-2002 ).

Una recente indagine dell’Istituto di Sociologia dell’Accademia Slovacca delle Scienze (SAV) indica che il 31,4% delle persone in Slovacchia è a favore di una separazione totale, mentre il 26,2% vuole che lo Stato finanzi le chiese solo in determinate aree di interesse pubblico. Soltanto una minoranza è favorevole al mantenimento dello status quo.

(Red)

Foto e y e / s e e @ Flickr 

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google