Slovacca ruba nelle sale dell’ospedale di Mirano, 6000 euro il suo ultimo bottino

Ospedale Ruzinov, terapia intensiva

L’8 agosto i carabinieri di Spinea (Venezia) hanno bloccato una donna slovacca che aveva rubato un ricco borsello a un infermiere. La donna aveva sottratto in questo modo 6.000 euro contenuti nel borsello lasciato nello spogliatoio da un addetto del reparto di rianimazione dell’ospedale di Mirano. Per farla franca la slovacca aveva nascosto il denaro negli slip, e solo la perquisizione personale ha fatto saltar fuori il maltolto.

Non era la prima volta di M.M., 31 anni domiciliata a Spinea, secondo La Voce di Venezia: la signora appena il giorno prima era già stata “pizzicata”, sempre nell’ospedale, dopo aver ripulito di oro ed effetti personali alcuni pazienti ricoverati in vari reparti del nosocomio. Se al primo colpo la donna era stata denunciata e lasciata andare, con il secondo furto è stata invece condotta in caserma e tratta in arresto.

 

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.