Sagan via da Cannondale, firma contratto milionario con la russa Tinkoff

peter-sagan_(denismenchov08_8529341934@flickr_CC)

Se ne parlava nei corridoi da un paio di giorni, e ora è ufficiale: il ragazzo “d’oro” del ciclismo europeo, uno dei corridori più importanti del momento tre volte consecutive maglia verde al Tour de France, lo slovacco Peter Sagan è passato per la prossima stagione alla squadra Tinkoff-Saxo del magnate russo Oleg Tinkov. La stessa società, scrive il sito direttaciclismo.it, ha pubblicato sul proprio sito che il 24enne slovacco ha firmato un contratto triennale fino al 2017. Secondo voci, si tratterebbe di uno sfarzoso ingaggio da 4 milioni di euro per quella che era giudicata la trattativa più calda di questa estate.

L’ufficializzazione del contratto è venuta in contemporanea con il passaggio in territorio slovacco, ieri 7 agosto, del Tour de Pologne, che ha sconfinato in una tappa a Strbske Pleso, perla degli Alti Tatra slovacchi.

Sagan, 65 successi oltre alle tre maglie verdi al Tour ((l’ultima appena pochi giorni fa), è da tempo uno degli uomini più osservati nel ciclismo come talento in costante evoluzione. Il patron del team Tinkov ha detto che tra le ragioni dell’acquisizione è il fatto che lo slovacco «ha una mentalità vincente, è sempre attivo nelle finali e, senza dubbio, ha la capacità di portare a casa tante vittorie». Probabilmente alla squadra Sagan porterà anche un po’ di clowneria, con le sue impennate, acconciature e atteggiamenti da saltimbanco, che faranno certamente bene al marketing.

Il campione slovacco dovrebbe essere seguito nel trasferimento dal fratello Juray e da Ivan Basso, che diventerebbe uno dei gregari di Alberto Contador per le corse a tappe.

Nato a Zilina nel 1990, Peter Sagan ha iniziato a pedalare a nove anni, e a macinare successi in ciclo-cross e mountain bike, con la quale come junioners nel 2008 fa strage vincendo i campionati nazionali, europei e mondiali. Dal 2009 è passato al ciclicmo su strada e poco dopo diviene professionista. Nella stagione 2010 viene ingaggiato dall’italiana Liquigas-Doimo – che dal 2013 diventa Cannondale – e si mette subito in evidenza. In questi anni ha vinto diverse tappe ai giri che contano (Vuelta e Tour de France) e si piazza secondo in due classiche come Milano-Sanremo e Giro delle Fiandre. Ha un fratello, Juraj, di due anni più anziano, che lo ha seguito a suo tempo in Liquigas-Cannondale, e ora anche nella nuova avventura con la Tinkoff.

(Red)

Foto denismenchov08@Flickr CC-BY-NC-SA/Share alike

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

ARCHIVIO

pubblicità google