Ucraina: una missione di pace UE … prima che ci pensi Putin

ucraina-sloviansk_270614_(maksymenko-14374858087)

In Ucraina le forze lealiste, dopo l’elezione del nuovo presidente Petro Poroshenko, hanno lentamente guadagnato terreno, riconquistando posizioni importanti. La controffensiva del governo ucraino, lanciata il 15 aprile, ha portato alla riconquista di svariate città incluse Sloviansk e Kramatorsk il 5 luglio. Ad oggi, la gran parte del territorio insorto è tornato in mani governative, con l’importante eccezione della città di Donetsk, divenuta ormai l’ultimo baluardo degli insorti su cui stanno convergendo i combattenti rimasti. Il probabile assedio di Donetsk mette però l’Europa e la Russia davanti a scelte molto difficili.

Come diversi osservatori internazionali hanno notato (NYT, Irish Times) un assalto ucraino alla città, con le inevitabili vittime civili ad esso connesse, fornirebbe il casus belli ideale per la Russia, che ha giurato di difendere la popolazione russofona nell’area.

[…continua…]

Leggi il resto su EastJournal.net.

Foto Sasha Maksymenko@Flickr 

Articoli più letti

1 Commento

  1. l Europa, dopo aver sostenuto dei golpisti, squadracce di nazisti e oligarchi e dopo aver permesso che costoro prendessero il potere e portassero alla guerra fratricida il paese dovrebbe solo nascondersi dalla vergogna

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.