Žilina allagata per le forti piogge di lunedì. Devastata la valle Vratna e la stazione sciistica

Vratna-dolina_210714_(video_youtu.be_OTeVn6V_uEE)

Lunedì pomeriggio la città di Žilina e i suoi dintorni sono stati colpiti da una massiccia tempesta torrenziale che ha allagato una serie di strade nella zona e ha reso la situazione più complicata con decine di alberi caduti. I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire in decine di casi sia in città che nei borghi circostanti per drenare l’acqua accumulatasi sulle strade e nelle cantine delle case.

Žilina nella tempesta

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Oltre che nel capoluogo regionale, pompieri e squadre di soccorso sono state chiamate nelle frazioni di Povazsky Chlmec, Rojkov, Kralovany, Rakova, e Vrutky.

Una situazione particolare è quella che i vigili del fuoco di sono trovati davanti a Vratna, popolare stazione turistica nella valle omonima conosciuta per le decine di sentieri di trekking e le sue piste da sci sulle montagne Mala Fatra. Qui, a seguito delle piogge torrenziali, un costone della montagna è precipitato a valle, creando una frana che ha invaso anche tutti gli edifici della stazione di partenza della cabinovia di Vratna, ora invasa da una valanga di grossi massi. Durante la giornata erano decine i turisti a spasso per i sentieri montani della zona, e alcuni sono dovuti essere aiutati a rientrare a valle evitando la frana.

Vratna_210714_(foto_aktuality.sk)

sopra:Funivia di Vratna – cliccare sull’immagine per ingrandirla

Vratna-dolina-210714_(video_youtu.be_OTeVn6V_uEE)

Vratna-dolina-210714_(video_youtu.be_J5xKALv4gYo)

La valle Vratna dopo la tempesta

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

L’area del villaggio di Terchova, poco più a sud sulla stessa valle, è stato pure investito dalla piena del locale torrente, che ha devastato zone dell’abitato e la strada che porta alla stazione turistica.

Ruscello in piena a Terchova

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

In zona si è recato ieri anche il Primo ministro Robert Fico, che ha ammesso essere stato un piccolo miracolo che non ci siano state vittime, considerando la desolazione dopo il disastro della natura che ha distrutto la valle e sepolto di pietre la stazione della funivia. È un’incredibile fortuna, ha detto, elogiando nel contempo i soccorritori, che tutti siano riusciti a mettersi in salvo in tempo.

Il Primo ministro ha espresso la volontà di lavorare gomito a gomito con la regione autonoma di Žilina e il comune di Terchova per ripristinare al più presto una zona così importante per il turismo della Slovacchia. Fico si è detto pronto anche a convocare una riunione specifica del governo per dirimere la questione e stabilire l’entità dei fondi da mettere a disposizione.

Maggiori informazioni e immagini a queste pagine del sito Aktuality.sk: link1, link2, link3.

(La Redazione)

1 Commento

  1. Ho avuto modo di visitare le zone recentemente e mi spiace molto di vedere questi disastri. Un augurio di pronta ripresa , Claudio Pina , Mondointasca

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.