Cinesi investono nella “silicon valley” slovacca

Un anonimo investitore cinese dovrebbe costruire l’anno prossimo un nuovo stabilimento per la lavorazione del silicio per la produzione di celle fotovoltaiche. Il progetto, da realizzarsi nel villaggio di Svedlar, nella Slovacchia orientale, prevede la ripresa delle attività minerarie di silicio, interrotte 20 anni fa. Il progetto dovrebbe creare circa 100 nuovi posti di lavoro, come ha informato Kamil Munnich, deputato regionale di Kosice.

Il progetto brown-field, per il quale il Comune ha ricevuto 10 milioni di euro da fondi dell’Unione Europea per infrastrutture lo scorso anno, dovrebbe anche vedere la costruzione di un nuovo impianto di una azienda di ingegneria meccanica di proprietà slovacco-tedesca, per un investimento di circa 15 milioni.

(Fonte Trend)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.