“Venti per Una”: aperta a Žilina la collettiva che s’interroga sull’Italia contemporanea

dv14_ventixuna_00

È stata aperta martedì 15 luglio a Žilina presso la Považská galéria umenia (PGU) la mostra “Venti per una. Venti Regioni per un’italia, venti artisti per una mostra. Uno sguardo laterale”, rassegna itinerante di arte contemporanea italiana che conclude in Slovacchia la sua circuitazione europea. A tagliare il nastro la direttrice dell’Istituto di Cultura di Bratislava Antonia Grande insieme al direttore della galleria Milan Mazúr. La rassegna promossa dall’IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive di Torino – con il Ministero degli Affari Esteri e gli Istituti Italiani di Cultura è l’atto conclusivo del festival italiano Dolce Vitaj 2014, che così allunga la sua programmazione di un paio di mesi, complice l’inizio del Semestre di Presidenza italiana dell’Unione europea del quale la mostra è in Slovacchia l’evento principe nel settore arte.

La mostra, che rimarrà a disposizione di appassionati d’arte e turisti fino al prossimo 30 agosto, è una collettiva di lavori di venti artisti, in parte giovani e in parte meno giovani e già affermati che si sono ispirati a immagini, suggestioni e ricordi provenienti dalle venti regioni italiane. Criterio valido di scelta non è stata considerata l’età, per dare spazio piuttosto a qualità e pertinenza.

dv14_ventixuna_01

dv14_ventixuna_02

La scelta di “un artista una regione” vuole documentare quanta vivacità creativa e produttiva sia presente oggi nell’intera penisola, e non solo nelle cattedrali del mercato dell’arte come possono essere Milano o Roma, ma anche nei centri minori, attingendo profondamente dal contesto culturale, sociale e antropologico in cui viene prodotta.

Selezionando i candidati, la curatrice Martina Corgnati ha concentrato la sua attenzione su artisti che non hanno perso di vista il loro specifico linguaggio (dal disegno alla fotografia, dal video alla scultura) nelle cui connotazioni riconoscono un inesauribile campo di riflessione che li ha portati ad adottare un punto di vista eccentrico, apparentemente “instabile”, debole, “minore”, ma, proprio per questo, dotato di una forte valenza estetica, concettuale e culturale.

Questi gli artisti che espongono una propria opera all’interno della rassegna slovacca: Eleonora Beddini & Andrea Nevi (Umbria), Claudio Beorchia (Veneto), Marco Bernardi (Lazio), Stefano Cagol (Trentino Alto Adige), Giusy Calia (Sardegna), Danilo Correale (Campania), Mario Cresci (Liguria), Valentina Ferrandes (Basilicata), Dario Ghibaudo (Lombardia), Nazzareno Guglielmi (Marche), Emilio Isgrò (Sicilia), Pietro Mancini (Calabria), Chicco Margaroli (Valle d’Aosta), Franco Menicagli (Toscana), Andrea Nicodemo (Molise), Paride Petrei (Abruzzo), Agnese Purgatorio (Puglia), Tamara Repetto (Piemonte), Mario Sillani Djerrahian (Friuli Venezia-Giulia) e Mona Lisa Tina (Emilia Romagna).

La mostra arriva in Slovacchia dopo essere già stata esposta a Mosca, San Pietroburgo e Zagabria.

Cosa: Venti per Una
Quando: 15 luglio – 30 agosto 2014
Dove: Považská galéria umenia, M.R. Štefánika 2, Žilina – www.pgu.sk
Orario: martedì – sabato 9-12, 12:30-17; domenica 10-12, 12:30-16
Organizzazione: IIC Bratislava e PGU Žilina, IGAV e MAE italiano

(La Redazione, fonte aise)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google