Assestamento delle finanze pubbliche sufficiente, secondo il Consiglio di bilancio

conti-econom_(davedugdale-5099605109) bilancio

I provvedimenti presi dal governo per il consolidamento delle finanze pubbliche lo scorso anno sono sufficientemente in linea e dinamici, per cui la politica finanziaria non necessita di ulteriori meccanismi di correzione. Questo il giudizio dato nel suo ultimo rapporto dal Consiglio per la responsabilità di bilancio, organismo preposto al controllo dei conti pubblici. Il disavanzo strutturale h raggiunto il 3% del PIL, e seppure ancora distante dall’obiettivo intermedio dello 0,5% del PIL, la riduzione annuale dell’1,9% del PIL è stata superiore al doppio del livello richiesto, scrive il Consiglio nella relazione. Il Consiglio ha escluso dunque la necessità di manovre correttive. Queste conclusioni, scrive l’agenzia Sita, sono identiche a quelle del Ministero delle Finanze nonostante i diversi metodi utilizzati per la valutazione dai due organismi.

Il notevole miglioramento del saldo strutturale nel 2013 crea spazio per una decelerazione del consolidamento nei prossimi anni rispetto al trend previsto, per una media dello 0,3% del PIL, si legge nel documento.

(Red)

Foto Dave Dugdale@Flickr CC-BY-SA Share alike

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.