Cartello nell’edilizia, in vista nuova lista nera di aziende escluse da appalti pubblici

costruzioni (foto_stock-xchng)

L’Ufficio appalti pubblici (UVO) sta decidendo se estromettere altre imprese di costruzione coinvolte in un accordo di cartello nel 2004 dalle prossime gare pubbliche d’appalto per la realizzazione dell’autostrada D1. Dopo aver escluso da una gara Doprastav e Strabag, sotto la lente dell’ufficio sarebbero ore le imprese Skanska, Inžinierske Stavby, Mota-Engil e Betamont, secondo il quotidiano Sme.

Lo Stato – la Società nazionale autostrade (NDS) – ha già “ripulito” gli esiti della maggior parte delle gare cancellando le offerte delle aziende del cartello e firmando i contratti con altre imprese partecipanti a costi maggiori. Ora si guarda all’appalto per il tratto di superstrada R2 tra Zvolen e Pstruša, per il quale Skanska ha fatto l’offerta più bassa. In ogni caso, secondo Sme, il divieto di partecipare ad appalti pubblici, che potrebbe durare per un periodo di 3-5 anni, non impedirà a controllate e controllanti dal partecipazione alle gare future.

(Fonte Sme)

Foto stock-xchng

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.