Italiano di Slovacchia vince all’Officinegreen, festival del vivere sostenibile

Giovanni-Canova_Riflessi-oni

Il primo premio del contest ‘Noi siamo quello che mangiamo’, promosso da Officinegreen, il festival degli stili di vita sostenibili, è andato a Giovanni Canova, un italiano residente in Slovacchia. Canova, di formazione scultore, indagatore di diversi media, ha vinto con l’opera Riflessi-oni, un’installazione di due grandi specchi in vetro dove sono impresse le sagome di due animali, un bovino e un suino, suddivise in sezioni numerate da macello. La giuria ha motivato la scelta del vincitore per l’aver egli saputo esprimere con qualità e coerenza estetica sia il rapporto dell’uomo con i prodotti della società sia il rapporto con se stesso, nella condizione di consumatore di alimenti al di sopra dei propri fabbisogni reali e in quella di merce in un loop perverso.

Nella mostra dell’Officinegreen erano esposte opere di venticinque artisti selezionati, tra cui italiani residenti all’estero e stranieri residenti in Italia. Per maggiori informazioni: www.officinegreen.it. Qui il sito dell’artista: www.giovannicanova.com.

(Fonte insideart.eu)

Foto: Giovanni Canova, installazione Riflessio-ni

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.