Mondiali, superstizioni e riti per i single italiani

Oronzo Canà spargeva sale in campo durante le partite della famosa Longobarda in “L’allenatore nel pallone”, Ugo Fantozzi non rinunciava alla vestaglia di flanella, alla frittata di cipolle e alla familiare di Peroni gelata per gustarsi in tv la qualificazione ai mondiali di Italia–Inghilterra ne “Il secondo tragico Fantozzi“.

Ma gli italiani come assistono alle partite di Brasile 2014? Lo ha chiesto Speed Vacanze, tour operator che si occupa di vacanze per single, a mille tra i suoi iscritti. Dopo la vittoria degli azzurri contro l’Inghilterra, i single fanno proprio il detto “Squadra che vince non si cambia”: guai a chi osa mancare all’appuntamento davanti alla tv. Quindi stessa formazione di amici e stesso posto a sedere saranno il porta fortuna per eccellenza.

Ovviamente all’appello non può mancare il rito di indossare gli stessi indumenti – anche intimi – e accessori indossati nel corso della partita precedente. Largo poi ad amuleti di ogni tipo: dai classici corni a qualsiasi oggetto che ognuno reputa importante. Un giro attorno al tavolo, un gesto ripetuto ad ogni azione, un balletto augurale, inni e incitazioni varie sono tutte ben accette al fischio di inizio. Non mancano poi messaggi, telefonate o frasi portafortuna che ci si scambia tra amici e parenti prima del fischio di inizio. Vietato poi tagliarsi barba e capelli.

Infine il possesso del telecomando: per novanta magici minuti il padrone di casa è il detentore di questo cimelio del potere.

http://youtu.be/OgtFBM0uwCg

(Fonte NoveColonne ATG)

Immagine: elaboraz. B.Slovacchia

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google