Carnuntum, scoperto col georadar grande campo romano di 2000 anni fa

Gli archeologi austriaci ritengono di aver trovato i resti del più antico accampamento dell’esercito romano in Austria, accanto al sito archeologico di Carnuntum, posto sulla riva meridionale del Danubio tra Vienna e Bratislava. La squadra dell’Istituto Ludwig-Boltzmann per l’Archeologia virtuale, insieme all’Istituto Centrale di Meteorologia e Geodinamica, ha fatto la scoperta tramite una tecnologia di scansione radar non invasiva in grado di rilevare gli oggetti in profondità nel terreno. Lo stesso sistema permise già qualche anno fa di scoprire nella stessa area una grande scuola per gladiatori, l’unica mai ritrovata fuori del territorio italiano.

Il vasto campo militare, che si crede abbia una superficie di circa sei campi da calcio, risalirebbe secondo gli archeologici all’anno 6 d.C., il che, se confermato, lascerebbe credere che si trattasse del campo invernale dell’imperatore Tiberio.

clicca per ingrandire

Il radar usato consente ai ricercatori di mappare tridimensionalmente i resti della città romana, attraverso il monitoraggio delle onde elettromagnetiche sullo schermo del computer. Questo progetto è stato iniziato nel 2012 per conto del Land della Bassa Austria, e sei chilometri quadrati sono stati già scansionati. Entro la fine del 2014 si spera con questo metodo di coprire anche gli altri quattro chilometri quadrati dell’area, ad est dei ritrovamenti archeologici già aperti al pubblico sulla strada romana per Vindobona (Vienna).

un magnetometro, tra le attrezzature usate per le ricerche

Carnuntum divenne una città fortificata di 50 mila persone e un importante avamposto militare e commerciale che collegava i confini asiatici dell’impero romano con le sue terre nell’Europa centrale e settentrionale.

Fu uno dei pochi siti romani in Europa sul quale non vennero erette nuove costruzioni durante il Medio Evo, ed è ora un Parco archeologico (il più grande dell’Europa centrale) che attira 160.000 visitatori ogni anno.

(La Redazione, fonte Zamg.ac.at)

Nelle immagini: ricostruzione al computer di come poteva essere il campo romano scoperto con il radar (carnuntum.7reasons.net)

2 comments to Carnuntum, scoperto col georadar grande campo romano di 2000 anni fa

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google