Miklos: la Slovacchia sarà parte dell’EFSF dall’autunno

La Slovacchia non entrerà a far parte del Meccanismo di stabilità finanziaria europea (EFSF) solo con il voto del Parlamento. «Diventeremo membri dell’EFSF solo dopo che avremo cambiato la normativa. L’attuale legislazione non ci permette di accettare tale garanzia, per cui avremo bisogno di modificare le nostre leggi di conseguenza nel mese di Settembre», ha detto oggi il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU- DS) alla sessione parlamentare della Commissione Finanze. Il pacchetto di 750 miliardi di euro del fondo di garanzia è progettato per aiutare i paesi europei in difficoltà finanziaria, e la quota di competenza della Slovacchia è fissata a 4,4 miliardi. La decisione di partecipare all’EFSF è stata approvata con tutti i membri della Commissione Finanze del Parlamento, che ha anche raccomandato al Parlamento di passare l’accordo quadro EFSF. Inoltre, la commissione ha passato all’unanimità la richiesta di Peter Kazimir (Smer-SD) che il Ministero delle Finanze presenti relazioni periodiche sullo stato della riforma europea delle norme di bilancio. Miklos ha detto ai membri della commissione che il Governo mantiene il suo atteggiamento negativo sul prestito alla Grecia, e raccomanderà ai deputati di votare contro. La Commissione Finanze non ha preso alcuna decisione in merito alla questione, perchè il membro della coalizione Anton Marcincin (KDH) e i deputati di opposizione si sono astenuti dal voto.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.