Fico: abbiamo sufficienti riserve di gas fino a ottobre

Se anche dovessero essere chiusi i flussi di gas russo dall’Ucraina il Paese potrebbe comunque in grado di resistere fino a ottobre solo con le riserve immagazzinate nei propri serbatoi sotterranei. Lo ha detto il Primo ministro Robert Fico in un question-time in Parlamento il 12 giugno. Abbiamo avuto un inverno mite, ha sottolineato, e questo ci ha permesso di tenere da parte qualche scorta, che del resto viene incrementata anche in questo momento, ha detto.

Ma una sicurezza in più è il flusso inverso che collega i gasdotti slovacchi con quelli di Austria e Repubblica Ceca, che, anche in caso di uno stop completo delle forniture russe, potrebbe garantire gas alla Slovacchia attraverso i due nodi di interscambio al confine occidentale del paese.

L’interruzione delle forniture da Gazprom è questione di estrema attualità, dato il fallimento dei negoziati Russia-Ucraina-UE e lo scadere – questa mattina alle 8:00 – dell’ennesimo e probabilmente estremo ultimatum dato all’Ucraina per il saldo di 1,95 miliardi di dollari di debito verso il gruppo russo, debito calcolato a prezzi rincarati a marzo a livelli più alti di quelli offerti all’Europa occidentale e che l’Ucraina non riconosce.

(Red)

Foto vlada.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.