Commercio estero: scende l’attivo della Slovacchia in aprile. Nel trimestre cresce l’export all’Italia

L’attivo del commercio estero della Slovacchia nel mese di aprile è sceso rispetto a un anno fa, seguendo una flessione delle esportazioni contro un aumento delle importazioni. Il saldo attivo del commercio con l’estero è dunque diminuito a 345,8 milioni, secondo i dati emessi dall’Ufficio di Statistica slovacco. Nello stesso mese del 2013 il surplus commerciale era stato di 548,8 milioni, mentre nel marzo di quest’anno era di 340,9 milioni di euro.

Il calo delle esportazioni di merci è stato del 3,3% su base annua, dopo un aumento del 5,5% in marzo. Le importazioni si sono incrementate del 3,3% in aprile dopo un’espansione dell’8,2% nel mese precedente.

L’eccedenza attiva del primo trimestre, dopo una recente revisione, è stata di 1,23 miliardi di euro, molto simile all’1,22 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Nei mesi gennaio-marzo 2014 l’export è cresciuto globalmente del 6,1% annuo, poco meno dell’import che ha segnato un aumento del 6,5%.

Il più alto attivo commerciale dei tre mesi è stato realizzato con la Germania (1,57 miliardi), il Regno Unito (719 milioni), Polonia (632 mln) e Repubblica Ceca (558 mln). La Slovacchia ha invece registrato il maggior disavanzo con la Repubblica di Corea (1,06 miliardi), la Federazione Russa (1,04 mld) e la Cina (748 mln).

Nei commercio con l’Italia la Slovacchia ha esportato nei primi tre mesi dell’anno merci per 722 milioni di euro (+3,7% annuo), contro un import totale di 449 milioni (+1,6%). L’attivo slovacco è stato di 273 milioni di euro.

(Red)

Foto Lightmas/flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.