Krajcer vuole emendare il finanziamento pubblico agli enti religiosi

In Slovacchia le maggiori organizzazioni religiose sono in armi per i piani del Ministro della Cultura Daniel Krajcer di modificare la normativa che disciplina il loro finanziamento pubblico dopo che sono stati separati dallo Stato, secondo il quotidiano Pravda. La Chiesa romano-cattolica ha avvertito che non può essere separata dallo Stato in base al trattato Slovacchia-Vaticano, che non può essere terminato. «È importante che il trattato Slovacchia-Santa Sede resti in vigore», ha detto il portavoce della Conferenza Episcopale Slovacca, Jozef Kovacik, in reazione ai piani di Krajcer. La questione è stata sollevata dal partito di Krajcer Libertà e Solidarietà (SaS) in base al Manifesto programmatico del Governo. I trasferimenti annuali dello Stato alle chiese sono pari a 37,19 milioni di euro nel 2009, dei quali 21,27 milioni per la sola Chiesa cattolica.

(Fonte Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google