Evasione fiscale per oltre 9 milioni di euro in Slovacchia su un giro di oli lubrificanti dalla Polonia

La squadra di ispettori fiscali nota con il nome di Cobra ha scoperto a fine maggio un caso di evasione fiscale relativa all’importazione di olio minerale dalla Polonia. Secondo quanto affermato dalla Direzione finanziaria della Repubblica Slovacca (il fisco slovacco) la truffa è costata allo Stato non meno di 9,5 milioni di euro – 3,5 milioni in mancati pagamenti di accise e 6 milioni per l’imposta sul valore aggiunto evasa – ha scritto l’agenzia Tasr il 2 giugno. In totale sono 22 le persone accusate del fatto.

Il sistema messo in piedi dagli accusati prevedeva l’importazione di olio lubrificante dalla Polonia (dove non è soggetto ad accise) e l’immissione sul mercato in Slovacchia come gasolio. La documentazione per il trasporto mostrava che l’olio doveva essere spedito in Ungheria. In realtà, le cisterne scaricavano in Slovacchia e poi proseguivano il viaggio vuote per l’Ungheria.

(Red)

Foto Philip-Ingham@flickr_CC, elaborata da Buongiorno Slovacchia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.