L’utility slovacca del gas SPP rinazionalizzata dallo Stato

Lo Stato slovacco ha acquisito il 100% della utility del gas Slovenský plynárenský priemysel (SPP). Lo ha annunciato il Primo ministro Robert Fico il 4 giugno spiegando che l’operazione è stata portata a termine dopo l’assemblea generale di SPP nella stessa mattinata. Lo Stato già aveva già il 51% della compagnia, nel portafoglio azionario del Fondo di proprietà nazionale della Slovacchia (FNM). Il gruppo energetico ceco Energetický průmyslový Holding (EPH) ha ceduto ora il restante 49%, insieme alla gestione manageriale dell’azienda che deteneva dall’inizio del 2013 quando rilevò il pacchetto azionario del consorzio franco-tedesco composto dalle società GDF Suez e E.ON Ruhrgas per un presunto costo di 2,6 miliardi di euro.

Robert Fico ha sempre giustificato questa operazione, nell’aria da oltre un anno, con il vantaggio di poter assumere il pieno controllo sul calcolo delle voci di costo e sui prezzi finali per gas per le famiglie e le piccole imprese. Evitando in questo modo il continuo tira-e-molla tra la gestione straniera di SPP e l’autorità garante slovacca URSO sulle proposte di aumento dei prezzi, definite da Fico “senza senso”. Da questo momento, ha sottolineato Fico, il governo potrà continuare a garantire la stabilità dei prezzi come fatto nel periodo 2006-2010 (il suo primo governo di coalizione), e come intende fare il governo attuale da qui al 2016 (la scadenza del suo attuale mandato).

Inoltre, ha detto Fico, il suo governo potrà controllare direttamente e pienamente il rapporto con i fornitori chiave del gas, come Gazprom, con  la quale si è recentemente chiusa una revisione del contratto con condizioni, secondo il Premier, ancora più favorevoli che in passato.

L’acquisto della quota ceca in SPP era stata approvata dall’esecutivo nel settembre 2013. Voci non confermate parlano di un prezzo di contrattazione del 49% delle azioni intorno ai 60 milioni di euro, ma in realtà il governo avrebbe accettato di farsi carico dell’intero debito della società, che vale oggi circa 120 milioni di euro. EPH rimane azionista di minoranza con il controllo manageriale in alcune delle società controllate di SPP.

(Red)

foto SPP

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.