Terreni: è legge il nuovo sistema di vendita dei lotti agricoli in vigore da giugno

La nuova legge sulla proprietà dei terreni agricoli, emendata di recente, è stata firmata lunedì al Presidente Gasparovic, ed entrerà in vigore già dal 1 giugno 2014. La legge ha seguito un percorso accelerato, con l’obiettivo di proteggere i terreni agricoli in Slovacchia da eventuali acquisti speculativi di compratori stranieri, dopo che questo mese è scaduta la proroga della moratoria concessa dall’Unione europea in base alle condizioni di ingresso del Paese in UE nel 2004.

Secondo le nuove regole, chi vuole vendere un terreno agricolo dovrà ora offrirlo in primo luogo a persone o entità che siano attive nel settore agricolo da almeno tre anni nel comune specifico, in particolare a cooperative agricole, imprese agricole e piccoli agricoltori. Solo in seconda battuta, non ricevendo interesse, il terreno potrà essere offerto a persone e imprese nei comuni limitrofi, e dopo si estenderà la ricerca di un compratore anche nelle altre regioni.

In questo modo i terreni agricoli saranno offerti a soggetti stranieri soltanto se nessuna ditta con sede in Slovacchia attiva nel settore agricolo mostra interesse per l’acquisto.

I limiti non saranno applicati per lotti di terra sotto i 2.000 metri quadrati (20 are), così come giardini e terreni agricoli situati all’interno delle zone residenziali comunali.

L’opposizione è stata critica verso l’emendamento, ritenendo che questo sistema avvantaggerebbe le grandi aziende e gli “squali finanziari”. Inoltre, dicono diversi deputati dell’opposizione, sarebbe incostituzionale, e minacciano loro stessi di denunciarla alla Corte costituzionale.

(Red)

Foto Venex@Flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.