Chmel: divieto alla doppia cittadinanza da abolire, servono però regole chiare con Budapest

L’emendamento alla legge della cittadinanza che è stato adottato dal precedente Governo di Robert Fico (in reazione alla legge ungherese della doppia-cittadinanza) dovrebbe essere abolito, ha detto il vicepremier Rudolf Chmel (Most-Hid) ieri. Secondo Chmel dovrebbe essere concluso un accordo bilaterale tra la Slovacchia e l’Ungheria che fissi le regole per la concessione della cittadinanza ungherese. Qusto dovrebbe includere, ad esempio, la condizione che l’Ungheria non cercherà di reclutare attivamente i cittadini, e che la doppia-cittadinanza sarà concessa solo su base individuale. Chmel pensa che entrambe le leggi sono in ordine dal punto di vista del diritto formale. «Entrambi gli Stati dovrebbero rendersi conto, però, che non si tratta solo di mantenere il diritto formale, ma soprattutto è una questione di persone, i popoli di due Stati vicini, e le loro vite», ha detto. Egli considera l’abolizione dell’emendamento slovacco e l’adozione di un accordo bilaterale come l’unica soluzione che possa rispettare questo principio.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.