*UN ANNO FA* – Metà degli slovacchi pronti a trasferirsi all’estero per lavoro

Articolo uscito in origine su Buongiorno Slovacchia il 2/05/2013

Il 43% circa degli slovacchi sarebbe disposto a trasferirsi in uno dei paesi vicini per un lavoro ben pagato. Questo risulta da in sondaggio condotto dal sito di offerte di lavoro Profesia.sk, nel quale circa un terzo degli intervistati hanno dichiarato che con le dovute condizioni potrebbero anche trasferirsi per lavoro in un paese ancora più lontano. La maggioranza dei soggetti che hanno dato la loro disponibilità a migrare hanno meno di 34 anni. I giovani non vedono differenze tra cercare un lavoro in Slovacchia o all’estero, secondo il ceo di Profesia, Ivana Molnarova.

Le percentuali sono ancora più alte se si considerano soltanto le risposte di chi già ora guadagna più di 1.500 euro al mese, uno stipendio ben oltre la media. Tra di loro, oltre la metà andrebbe a vivere per un lavoro migliore in un paese limitrofo, e il 39% non avrebbe problemi a trasferirsi in un paese più lontano. Coloro che sono meno disponibili a emigrare sono le persone che hanno salari inferiori al salario medio e guadagnano al massimo 500 euro al mese. Tra le ragioni di questa indecisione può esserci la necessità di un investimento iniziale per lo spostamento all’estero.

(Red)

Foto artisandhu@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.