Autosufficienza alimentare, Jahnatek: Slovacchia in ritardo sul resto dell’UE

Secondo il Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo rurale Lubomir Jahnatek, la Slovacchia è in ritardo significativo nei confronti del resto dell’Europa quanto ad autosufficienza alimentare. Il Paese occupa l’ultimo posto tra tutti i 28 membri dell’Unione Europea, ha detto Jahnatek a una conferenza internazionale organizzata dalla Camera slovacca dell’agricoltura e dell’industria alimentare (SPPK) a Bratislava. Probabilmente 25 anni fa eravamo l’unico paese al mondo in grado di avere un’industria alimentare che esportava il 30% della produzione alimentare pur soddisfacendo completamente alle esigenze del mercato interno. Purtroppo non è più così, e la nostra autosufficienza alimentare nel 2012 era pari ad appena il 46%, ha osservato il ministro.

Tra le possibili cause dell’attuale condizione, il funzionario ha citato motivazioni connesse con la trasformazione economica della Slovacchia, e, pur se il settore agroalimentare slovacco a poco a poco è riuscito a far fronte a questi cambiamenti alla fine ha subito un colpo decisivo che l’ha messo in ginocchio: le pratiche introdotte nel settore delle vendite di prodotti alimentari delle grandi catene di vendita al dettaglio.

Alcune di queste catene della grande distribuzione che operano in Slovacchia gestiscono la propria attività a scapito dei produttori e fornitori alimentari slovacchi, facendo profitti con margini elevati ma fornendo al contempo ai clienti un servizio scadente e prodotti di bassa qualità.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.