Jurcyza: il Patrioct Act rimane valido ma non obbligato. Obbligatorio invece l’inglese

Il nuovo Ministro dell’Istruzione, Eugen Jurzyca (SDKU-DS) non intende cambiare la legge che invita a insegnare ai bambini ad amare il loro paese.  La norma nota come ‘Patriot Act’, approvata dalla ex coalizione guidata da Robert Fico, non sarà cancellata, ma le scuole non saranno nemmeno tenute a seguirla rigorosamente, ha detto Jurzyca. In base alla legge le scuole devono assicurarsi che ogni aula sia fornita di un display con l’emblema nazionale, il testo dell’inno nazionale e quello del preambolo della Costituzione slovacca.

Più o meno come il russo ai tempi del socialismo prima del 1989, dice il quotidiano Sme, i corsi di lingua inglese devono essere obbligatori nelle scuole di tutta la Slovacchia. L’obiettivo è chiaro – ogni studente che esce dalla scuola elementare deve essere fluente in inglese – ma il Ministero dell’Istruzione non ha ancora fornito i dettagli del progetto. La portavoce del Ministro Juryzca ha detto che l’inglese deve diventare la «priorità assoluta» nel sistema di istruzione moderno. Le scuole però informano che questo potrebbe essere un problema enorme, in quanto non dispongono di risorse sufficienti per pagare insegnanti qualificati di inglese.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.